Nuove Imprese a Tasso Zero

L’assessorato alle Attività Economiche del Comune di Catanzaro e il Centro Studi DLM Digital@b MIA Centro di Ricerca e Studi Avanzati per l’Innovazione e la Digitalizzazione nell’ambito del progetto di ricerca FINANCE MI@ START”, nella qualità di partner scientifico dello Sportello Informativo CITY HUB”, presentano:

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

Dopo la pubblicazione del decreto e della circolare dal 19 maggio sarà possibile accedere alla misura Nuova impresa tasso zero modificata per ampliare benefici e beneficiari, introducendo anche i contributi a fondo perduto.

Analizziamo qui di seguito gli aspetti salienti:

  • BENEFICIARI

La platea dei beneficiari è rappresentata non più dalle sole imprese costituite entro 12 mesi, ma da quelle costituite entro i 5 anni precedenti, con regole e modalità differenti a seconda che trattasi di imprese costituite da non più di 3 anni o da almeno 3 e da non più di 5.

Deve comunque trattarsi di micro o piccole imprese, costituite in forma societaria in cui la compagine sociale sia composta in maggioranza numerica e in quote, da soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni, ovvero da donne di qualsiasi età.

E’ consentita altresì la possibilità di presentare domanda anche a costituende società.

  • AGEVOLAZIONI

Cambia la forma di agevolazione: viene introdotto, come anticipato, il fondo perduto che, combinato con il finanziamento a tasso zero, estende l’agevolazione al 90% dell’investimento complessivo, in particolare:

  1. per le imprese costituende e quelle costituite da non più di 3 anni possono presentare progetti di investimento fino a 1,5 milioni di euro per realizzare nuove iniziative o sviluppare attività esistenti nei settori manifatturiero, servizi, commercio e turismo. Possono contare su un mix di finanziamento fino al 90% del totale della spesa ammissibile di cui il contributo a fondo perduto non può superare il limite del 20%. Possono anche chiedere un contributo ulteriore, fino al 20% delle spese di investimento, per l’acquisto di materie prime e servizi necessari allo svolgimento dell’attività d’impresa;
  2. le imprese costituite da almeno 3 anni e da non più di 5, possono invece presentare progetti che prevedono spese per investimento fino a 3 milioni di euro per realizzare nuove iniziative o ampliare, diversificare o trasformare attività esistenti, nei settori manifatturiero, servizi, commercio e turismo.

Anche in questo secondo caso, le imprese possono contare su un mix di finanziamento fino al 90% del totale della spesa ammissibile di cui il contributo a fondo perduto non può superare il limite del 15%.

  • MODALITÀ E TERMINI DELLA RICHIESTA

Modalità e termini di presentazione delle domande di agevolazione sono stati definiti con la circolare dell’8 aprile 2021. Le istanze possono essere inviate esclusivamente tramite la piattaforma telematica del soggetto gestore Invitalia, a partire dal 19 maggio 2021, fino all’esaurimento dei fondi.

Le agevolazioni sono concesse sulla base di una procedura valutativa con procedimento a sportello, cui segue – in caso di esito positivo – la stipula del contratto di finanziamento e l’erogazione, su richiesta dell’impresa beneficiaria, in non più di cinque stati di avanzamento lavori (SAL) di importo non inferiore al 10% dei costi ammessi. L’ultimo pagamento è effettuato a seguito dell’accertamento della realizzazione del programma di investimento da parte del soggetto gestore.

Scarica qui la news completa

Presso DLM Digital@b MIA tecnici esperti ed Innovation Manager sono disponibili, dietro appuntamento allo sportello dell’assessorato Attività Economiche del Comune di Catanzaro, a fornire informazioni più dettagliate al fine di cogliere i benefici previsti nella suddetta misura.

Se vuoi ricevere gratuitamente le nostre notizie iscriviti alla newsletter dello sportello imprese “City Hub

DLM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *